Il Comune di Santa Croce di Magliano

Santa Croce di Magliano è un comune italiano della provincia di Campobasso, in Molise.

Con una popolazione di 4.760 abitanti (febbraio 2010), è situato sulle colline delimitate a valle dal fiume Fortore e dal torrente Tona.

Geografia

Il suo territorio copre 52,53 km² e confina con i comuni di San Giuliano di Puglia, Bonefro, Montelongo, Torremaggiore (Puglia), Serracapriola (Puglia) e Rotello. Geograficamente Santa Croce di Magliano è caratterizzato dalle seguenti coordinate: Lat = 41.7108, Lon = 14.9911.

La viabilità primaria è costituita dalla statale 276 Maglianina. Le strade interne, con uno sviluppo di oltre 15 km, sono a fondo solido ed asfaltato; quelle esterne ed interpoderali assommano a 115 km.

Santa Croce di Magliano dista 80 km da Foggia, 55 da Campobasso, 39 da Termoli e dal casello autostradale (A14), 100 da Isernia, 280 da Roma, 140 da Pescara, 220 da Napoli.

Essendo situato ad un'altezza di 608 metri sul livello del mare, Santa Croce di Magliano vanta un ampio panorama: per tre quarti si scorgono colline e montagne, tra cui spicca, a nord-ovest, la cima della Maiella spesso imbiancata. A sud-est è visibile la lunga striscia di mare Adriatico che va da Termoli fin quasi al Gargano. Nelle giornate più limpide si riesce a scorgere nitidamente l'arcipelago delle Isole Tremiti.

Storia

La prima citazione storica del paese viene riferita in documenti del XIII secolo. Nel 1266 divenne, per donazione, feudo del monastero di Sant'Eustachio in Pantasia e tale restò fino alla prima metà del XVI secolo. Appartenne poi ai Caldora, agli Acciapaccio, ai Ceva Grimaldi, a Rocco Stella di Modugno.

Economia

La sua economia si basa prevalentemente sull'agricoltura e sull'artigianato. La domenica si svolge il mercato settimanale. Il centro molisano è sede, oltre che della direzione didattica della scuola dell'obbligo, anche di un Liceo Scientifico.

Cultura

Di interesse storico-artistico la Chiesa Greca, la Chiesa Madre "Sant'Antonio", la Chiesa di San Giacomo Apostolo, la Badia di Melanico (a 17 km dal centro abitato), i resti del torrione di Magliano.

Santo patrono è Sant'Antonio di Padova (13 giugno). Altre importanti feste popolari: la "Pasquetta" (5 gennaio), "U Marauasce" (19 marzo), la benedizione degli animali durante l'ultimo sabato d'aprile, la festa di San Giacomo Apostolo (25 luglio), la processione in onore di San Flaviano Martire (22 agosto), la processione in onore della Madonna del Rosario (15 ottobre).

Numerose sono le associazioni culturali, sindacali, sportive e di volontariato, sintomo di un certo fermento culturale (coordinato dalla Pro-Loco "Quattro Torri"). La squadra di calcio è la U.S. Turris (fondata nel 1963).

Tra i personaggi più noti sono da ricordare Raffaele Capriglione (1874 - 1921), medico e apprezzato poeta e Vincenzo Cosco (1964 - 2015), ex calciatore e allenatore.

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.